Condividi sui social!

UN MUSEO D’ARTE A CIELO APERTO

Cimitero monumentale della Certosa

Non lontano dal centro storico di Bologna, a due passi dallo Stadio Renato Dall’Ara, si trova il Cimitero monumentale della Certosa. Raggiungibile comodamente sia dalla tangenziale che dalla periferia, e dotato di un comodo parcheggio a libera fruizione, il cimitero monumentale è uno dei luoghi assolutamente da visitare nel caso vi troviate a Bologna.

Ai più l’idea sembrerà un po’ bizzarra e ci si aspetterà un’atmosfera tetra e macabra: nulla di più lontano dalla realtà!
Per i bolognesi, infatti, la Certosa non è solo un cimitero, è storia, è arte, è un vero e proprio museo a cielo aperto.

In tema di gestione delle strutture cimiteriali, Bologna si dimostrò una città all’avanguardia: possiede infatti il primato di aver realizzato, a seguito di un editto che lo imponeva, il primo cimitero d’Europa costruito al di fuori delle mura cittadine; fondato nel 1801, per realizzarlo venne utilizzata l’antica struttura del convento dei certosini che lì risiedevano in passato.

Oltre ad ospitare personaggi di spicco del panorama bolognese come Giosuè Carducci, Renato Dall’Ara e Lucio Dalla, ha accolto nel tempo numerosissime famiglie, uomini e donne illustri che hanno fatto la storia di Bologna (e non solo), tra cui anche Marco Minghetti, Giorgio Morandi ed i fondatori delle aziende Ducati, Weber, Maserati e della casa editrice Zanichelli.

La parte monumentale del cimitero ripercorre dunque tutte le fasi della storia di Bologna: scorci, simboli, opere d’arte e veri e propri monumenti fanno da cornice ad un’atmosfera maestosa. I viali alberati, i chiostri, le cripte, logge, sale e porticati si alternano ripercorrendo le varie epoche: dallo stile neoclassico alla simbologia illuminista, dalle tombe dipinte a quelle in marmo e bronzo, dalle imponenti sculture di famiglie borghesi, al Chiostro dei Caduti della Grande Guerra o all’ossario dei Caduti Partigiani.

Va ricordato che per la struttura e per questo infinito numero di pitture, sculture ed opere architettoniche, il 28 luglio 2021 il Cimitero monumentale della Certosa è stato nominato patrimonio mondiale dell’Umanità dalla commissione UNESCO.

Per visitarlo vi invitiamo a visitare il sito web dell’Associazione Amici della Certosa: all’interno troverete riferimenti, orari d’apertura, una mappa dettagliata della struttura, la descrizione di tantissime opere d’arte e potrete prenotare una delle visite guidate (anche in notturna) che mi mostreranno in maniera suggestiva ed estremamente affascinante tutte le bellezze della Certosa.

L’intento di questi percorsi è quello di raccontare la vita di illustri personaggi, rivivere i luoghi, la storia e l’arte della città di Bologna.
Occupandosi anche della riqualificazione del complesso e del restauro delle sue opere d’arte, l’associazione si è posta come obiettivo quella di “sfatare” il mito del cimitero lugubre, raccontando la Certosa e riportandola ad essere un luogo adatto anche per una lettura in solitaria, una visita o una passeggiata, come erano soliti fare in passato illustri visitatori, tra cui Lord Byron, Janin e Charles Dickens.

cimitero monumentale certosa bologna
SFOGLIA TUTTE LE CURIOSITA' SU BOLOGNA
mappa-centro-bologna-appartementi

Prenota un appartamento nel centro storico di Bologna.

SFOGLIA TUTTI GLI APPARTAMENTI

Categorie

RESIDENCE GMA BOLOGNA

La tua vacanza a Bologna!

Visita Bologna e le sue bellezze con gli appartamenti GMA Residence: appartamenti completi di cucina per soggiornare in un alloggio di qualità nel centro storico di Bologna a due passi dalle due Torri, nel cuore pulsante della città.

Prenota per un pernottamento alternativo a bad&brekfast, hotel o alberghi, oppure come casa vacanze per un periodo più lungo.

SFOGLIA TUTTI GLI APPARTAMENTI